martedì 14 gennaio 2014












Questi nidi di tagliatelle fritte ai peperoni rappresenta un piatto di recupero; fin dai tempi più antichi per avanzi si intende, tutto quello che rimane di non utilizzato non solo alla fine di un pranzo, ma anche dopo la preparazione di un piatto. 
Adoperare gli avanzi, oltre che ad ovvie ragione di economia, risponde anche a necessità gastronomiche, perché ciò che se ne ricavava ha la bontà e l’originalità di un piatto nuovo. 
Ed è proprio quello che è successo nel mio caso. 
Dal pranzo del giorno precedente sono avanzate un bel pò di tagliatelle e dato che non amo mangiare le stesse cose per più giorni e mi dispiace anche tanto buttare via cibo, ho pensato che preparare qualcosa di più sfizioso ed originale potesse risvegliare in me la voglia di gustare di nuovo quelle tagliatelle abbandonate, ormai, al proprio destino. 
Vi dirò erano molto più buone del giorno precedente, forse perchè riposando, in frigo, hanno avuto modo di assorbire meglio il sapore dei peperoni o semplicemente perchè qualunque cosa si frigga, si sà è sempre più buona.
Questo genere di ricette “spontanee”, non create a tavolino, sono insomma l’esempio di come l’arte culinaria si alimenta di libertà, differenze e varianti.

Ingredienti


  • 300 gr di tagliatelle avanzate
  • 1 peperone rosso grande
  • 1/2 brick di panna da cucina light
  • olio evo q.b
  • sale e pepe q.b
  • 1 spicchio d'aglio
  • prezzemolo q.b
  • 3 uova
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • un pochino di latte
  • pan grattato q.b
  • olio per friggere
  • scamorza q.b

Preparazione


Io ho utilizzato delle tagliatelle ai peperoni avanzate il giorno prima. Nulla vieta di poterle preparare fresche e poi procedere con la frittura finale. 
Quindi, sbollentare le tagliatelle in acqua salata. Nel frattempo in una padella unire lo spicchio d'aglio ed un filo d'olio evo. Quando l'aglio soffrigge aggiungere i peperoni tagliati a pezzetti con un pò di prezzemolo tritato. Aggiustare di sale e lasciar cuocere per almeno 15 minuti a fiamma media coperti. 
A cottura ultimata frullare i peperoni, dopo aver eliminato lo spicchio d'aglio, e la panna light con un minipimenr, fino ad ottenere una crema vellutata. 
Condire con la salsina ottenuta le tagliatelle; lasciar raffreddare la pasta in modo da poterla gestire meglio e friggere senza problemi di tenuta. 
Una volta fredda aggiungere i cubetti di scamorza e procedere avvalendosi dell'aiuto di una forchetta, rigirandola più volte su se stessa fino a formare dei piccoli nidi di tagliatelle. 
Passarli prima in una miscela di uova sbattute con latte, sale, pepe e parmigiano grattugiato e poi molto velocemente nel pan grattato. 
Friggere, immediatamente, in abbondante olio.
Servire caldi.



Tempo: 30 min Servizio per: 4 persone Complessità: Facile

Tagged: , , , ,

1 commenti:

teresa somma ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.