sabato 22 marzo 2014



















I panzerotti, detti anche calzoni, sono delle squisite frittelle di pasta lievitata (ed anche in questo caso il lievito madre fa la differenza) a forma di mezzaluna, fritte,  che cuocendo si rigonfiano prendendo la forma simile ad una pancia (panza).
I panzerotti sono diffusi in tutto il Sud Italia, dal Lazio alla Sicilia, ma i migliori si preparano in Campania e in Puglia: nei paesi di queste regioni sono un cibo da strada, fritto al momento dalle numerose rosticcerie per colmare un buco nello stomaco a qualsiasi ora!
Si narra che questo piatto abbia avuto origine in Puglia, dove la popolazione povera usava formare delle mezzelune con le rimanenze del pane che poi venivano accompagnate da pomodoro e formaggio.
Il ripieno di base, solitamente pomodoro e mozzarella, può essere arricchito con numerose aggiunte come olive, acciughe, verdure o salumi, e può anche essere cotto in forno, per renderlo più leggero! 
Io, infatti, non mi sono fatta mancare niente e per il nostro sabato sera ho optato per due ripieni e due tipi di cotture: il classico pomodoro e mozzarella e il napoletanissimo salsiccia, scamorza e friarielli ....l’apoteosi del gusto!!!
Non fateveli scappare perchè oltre ad essere buonissimi sono anche abbastanza veloci!!!!

Ingredienti


X 10 panzerotti ( o calzoni)

  • 110 gr di lievito madre rinfrescato
  • 200 gr di farina 00
  • 200 gr di semola rimacinata di grano duro
  • 250 gr di acqua
  • 30 gr di olio evo
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • olio di semi di girasole (x friggere)

X la FARCITURA

  • 1 mozzarella grande
  • friarielli cotti (o cime di rapa) q.b
  • salsiccia secca q.b
  • passata al pomodoro q.b
  • sale e pepe q.b
  • 1 spicchio d'aglio
  • olio evo q.b

Preparazione


Ho preparato l'impasto con l'aiuto di una impastatrice: versare all'interno le due farine setacciate, il sale e lo zucchero, miscelare il tutto per qualche secondo. In una ciotola, a parte, sciogliere il lievito madre precedentemente rinfrescato con circa 150 gr di acqua, mescolare bene con una forchetta e lasciar riposare per 10 minuti. Trascorso questo tempo unire il lievito madre sciolto con l'acqua al mix di farine dell’impastatrice, aggiungere il resto dell’acqua tiepida e l’olio evo. Lavorare il tutto per circa 10 minuti, deve formarsi un impasto liscio, elastico ed omogeneo. In una ciotola capiente leggermente oleata, adagiare l’impasto e lasciar lievitare con pellicola per 8-9 ore in un luogo tiepido e lontano da correnti d’aria. A lievitazione ultimata ricavare dall'impasto tanti pezzi a quali daremo la forma di pallina (ne verranno fuori circa 10). 
Con un mattarello formare da ogni pallina dei dischi di pasta spessi circa 0.5 cm.
Per la farcitura, preparare il sugo al pomodoro nella maniera classica e cuocere i friarielli in una padella con uno spicchio d'aglio, sale e pepe. 
Tagliare a cubetti piccoli la mozzarella, la salsiccia secca e la scamorza affumicata. 
Disporre al centro di ogni disco di pasta un cucchiaio di ripieno, per esempio io ne ho preparato metà con pomodoro e mozzarella e metà con friarielli, salsiccia e mix scamorza/mozzarella; chiudere a mezza luna e sigillare per bene i bordi, rifinire passando la rotella tagliapasta che eliminerà le sbavature di pasta che si sono create nella chiusura. 





















Friggere i panzerotti  in olio bollente per pochi minuti  fino a doratura completa. Una volta pronti sgocciolarli su carta assorbente e servire subito sono ottimi caldi (attenzione si rischio l'ustione!!). Le varianti per il ripieno sono infinite, sbizzaritevi come meglio credete.





Tempo: 10 ore Servizio per: 4 persone Complessità: Facile

Tagged: , , , , , , , , , ,

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Ottimi, ma posso cuocerli al forno ?

teresa somma ha detto...

Siiii sono davvero ottimi...golosissimi...certo puoi cuocerli tranquillamente anche in forno!!!!

Patty ha detto...

Posso usare solo farina o ? Grazie !

Patty ha detto...

Ciao ,ieri ho fatto l'impasto (tripla dose ), l'ho fatto lievitare per un paio d'ore , poi ho messo tutto in frigo ! Oggi l'ho tenuto a temperatura ambiente e poi metà' calzoni li ho fritti e l'altra metà' li ho cotti al forno ! Ottimi ....grazie e tante belle cose !

Anonimo ha detto...

è possibile farli un giorno prima?

teresa somma ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
teresa somma ha detto...

Ciaoo come tutte le cose fritte farle un giorno prima non è proprio l'ideale...perderebbero in croccantezza e sofficita. Se decidi,invece di cuocerli in forno già meglio. ..basta tenerli una volta raffreddati ben chiusi in un sacchetto e riscaldarli il giorno dopo in forno magari optando x la funzione grill. Ciao e buona preparazione!!!

teresa somma ha detto...

ciao patty scusa l'estremo ritardo nella risposta!!ormai li avrai mangiati e digeriti...bravissima...è stata un'ottima idea triplicare la dose. Mi fa piacere che ti siano piaciuti!!alla prossima ricetta...baci

Nisayon ha detto...

Fatti questa sera, buonissimi! grazie della ricetta :)

Anonimo ha detto...

Scusate, il lievito madre quanto tempo prima occorre rinfrescarlo? Grazie.